I paradisi fiscali europei sono Cipro, Malta, Gibilterra, Guernsey e l’Isola di Man. Il Regno Unito non è davvero una nazione offshore ma oltre ad avere dei vantaggi rispetto alla tassazione delle società italiane permette di aprire una società inglese che lavori per conto di una società offshore non europea, riducendo in modo legale le tasse al 5%. Non bisogna sottovalutare nemmeno l’apertura di società in nazioni come Lituania, Estonia, Slovenia e Bulgaria che pur non essendo dei veri paradisi fiscali hanno economie moderne e tasse molto basse rispetto a quelle dei paesi più sviluppati del mondo. I paradisi fiscali europei solitamente sono utilizzati da persone ricche di altri paesi del mondo.

La formazione delle società offshore nei paradisi fiscali europei ha un prezzo leggermente superiore a quello delle altre aziende offshore non europee. Le company offshore europee hanno delle agevolazioni in termini di trattati fiscali anche se aderiscono allo scambio di informazioni dell’UE. Generalmente l’incorporazione di società offshore in paradisi fiscali in Europa è simile a ciò che avviene in qualsiasi società offshore del resto del mondo, con requisiti minimi di formazione.

L’Isola di Man e Guernsey permettono di formare società offshore (IBC) con l’accesso al servizio bancario offshore . Questi paradisi fiscali hanno un ottima reputazione, questo eviterà che alcune banche possano rifiutare l’apertura di un conto bancario. I paradisi fiscali europei vengono scelti sopratutto dagli investitori che hanno aziende che svolgono attività in Europa.

Nei migliori paradisi fiscali europei le società non residenti o esenti sono le più ricercate. Le società non residenti incorporate in questi paradisi fiscali sono esenti finché i redditi della società offshore sono generati al di fuori del paradiso fiscale offshore. La maggior parte di questi paradisi fiscali in Europa offre servizi bancari che non sono tassati. Alcune di queste società, proprio come avviene in quelle delle Seychelles non sono obbligate a fare la dichiarazione fiscale annuale e non sono soggette a delle verifiche.

Quale è il vantaggi di aprire una società in Europa?
Be’ sicuramente aprire una company facente parte dell’Europa vuol dire che la legislazione non faccia parte dei paesi in black list.

Quali sono le nazioni offshore messe in lista nera dall’Europa?
Andorra, Anguilla, Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Belize, Bermuda, Isole Vergini Britanniche, Brunei, Isole Cayman, Isole Cook, Grenada, Guernsey, Hong Kong, Liberia, Liechtenstein, Isole Maldive, Maurizio, Monaco, Montserrat, Nauru, Niue, Panama, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, isole Seychelles, isole Turks e Caicos, Isole Vergini Americane, Vanuatu. Ma attenzione, alcune di queste giurisdizioni hanno preso degli accordi con l’Europa, quindi sicuramente usciranno dalla lista nera.

Categorie: Uncategorized

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *