Le Isole Cayman hanno dei centri finanziari più grandi e stimati in tutto il mondo, questi vantano un ampio assortimento di conti bancari offshore e opzioni di gestione del patrimonio. In questo articolo, cercherò d’ illustrarvi come aprire un conto bancario offshore nelle Isole Cayman. Se stai cercando la migliore soluzione per gestire un patrimonio, se vuoi una pianificazione fiscale e dei servizi di investimento, che non ti deluderanno mai, puoi aprire un conto bancario offshore nelle Isole Cayman.

Fra Cuba e il nord-ovest della Giamaica, vi sono le Isole Cayman, queste sono un Territorio Britannico d’Oltremare, qui si sono stabiliti gli inglesi nel 1730 e sono divenuti una colonia di Corona nel 1962. Le 3 isole accolgono circa 56.000 persone che raffigurano più di 100 nazionalità, di cui circa il 50% sono di origine ciadana. La città più gigante è George Town con circa 29.000 cittadini.

Il conto bancario offshore nelle Isole Cayman tanti anni fa non era visto di buon occhio, “grazie” alla pubblicità negativa che numerosi libri e vari film, hanno fatto in passato, di conseguenza tutte le persone che avevo intenzione di svolgere investimenti, erano titubanti, per questa diceria remota, infatti, si sentiva solo pubblicità sfavorevole, come truffe fiscali e riciclaggio di denaro. Da non dimenticare Obama quando attaccò, nel 2012 Mitt Romney per il suo utilizzo dell’isola come condominio per i suoi soldi.

Ma fortunatamente tutto questo era, ed è soltanto frutto di invenzione di persone non informate bene sul conto bancario offshore a Cayman. I conto bancario offshore a Cayman sono uno dei più trasparenti e professionali conti, che permettono alle grandi società e agli investitori, che vogliono investire delle forti somme di capitale, di avere dei benefici fiscali internazionali disponibili a loro, dal loro paese di origine (vale a dire le scappatoie nel codice fiscale degli Stati Uniti per gli americani). Se stai considerando di incorporare un’impresa o di investire all’estero, puoi aprire un conto bancario offshore nelle Isole Cayman come un luogo dove collocare i profitti sfruttando il piano fiscale che è più consono a te.

Un poco di storia del conto bancario offshore nelle Isole Cayman

Le compagnie offshore e i conti bancari offshore a Cayman sono molto importante per l’economia dell’isola. Con quasi 100.000 società registrate, qui vi sono più aziende che abitanti. Le prestazioni finanziari internazionali rappresentano il 55% dell’economia dell’isola (PIL), il 36% dell’occupazione e il 40% di tutte le entrate amministrative.

In questa oasi vi è il sesto centro bancario offshore il più grande del mondo, con 212 istituto di credito (banche) e 1,5 miliardi di dollari americani nelle attività internazionali prenotate attraverso le isole a partire da marzo 2014. Come verifica del suo status di centro finanziario, 40 delle prime 50 banche del mondo hanno licenze in Cayman.

Su 212 banche, solo197 sono quelle che noi chiamiamo banche offshore (che hanno il permesso di fare affari con individui e società al di fuori di Cayman), 55 native dall’Europa, 57 dall’America settentrionale e 38 da Sud America. Per successive statistiche, si può visitare il sito web dell’Autorità monetaria Cayman.

Libertà fiscale a Cayman

Le Isole Cayman hanno una lunga storia di libertà fiscale e di neutralità. Per questa ragione, gli americani sono persone in grado di massimizzare le scappatoie offshore, aprendo un conto bancario offshore nelle Isole Cayman.

Nella tradizione locale vi fu una dichiarazione dal re Giorgio III, il quale premiò l’isola con una giuramento… di non immettere mai le tasse… questa fu una ricompensa alla popolazione per aver salvato il figlio, il Principe William il qualche ebbe dei problemi con la sua nave che si ruppe, su una barriera corallina nel febbraio del 1794. Se questa vicenda sia vera oppure no, è sempre in discussione, ma questa storia vive nei cuori degli abitanti delle isole.

Le autorità delle Isole Cayman si sono sempre affidate alle imposte indirette, senza mai far pagare un’imposta sulla rendita, o sulla tassa patrimoniale. Nel 2012, il governo tentò di introdurre una “tariffa di miglioramento per la comunità”, che era una tassa sui salari, solo per i lavoratori di Expat. I votanti erano esonerati da questa tassa, ma fu un fallimento.

Quando deciderete di aprire un conto bancario offshore nelle isole Cayman, non adoperate mai la parola “paradiso fiscale” in un dialogo con un impegato di banca. Se dite ad un banchiere di Cayman che il suo paese è un rifugio fiscale potete cadere in una discussione, al quanto accesa. Voglio ricordare che le isole Cayman sono sulla lista “bianca” degli OCSE, unitamente al Regno Unito e agli USA, per la loro approvazione delle norme fiscali riconosciute a livello internazionale nelle loro leggi. Il presidente Obama, nel 2009 ha attaccato le isole Cayman, dichiarando che questo paese si poteva paragonare ad un paradiso fiscale. Guardate il video su YouTube.

Cayman dal 2000, collabora con l’OCSE ed ha firmato vari accordi di scambio fiscale con l’U.S. che assicura tutti gli imprevisti civili e criminali, mentre dal 2001 fa parte di molteplici trattati. Mentre per quanto riguarda la FATCA, le Isole Cayman hanno eletto un accordo intergovernativo modello I del Tesoro Usa, che sarà n vigore il prossimo giugno.

Il termine adeguato per le ottime offerte che offrono le Isole Cayman è “neutralità fiscale”. Cayman non si imporrà mai, né sulla tua attività e né sul tuo conto bancario offshore a Cayman, ma si integrerà con le leggi del tuo paese d’origine, acconsentendo di diminuire al minimo le imposte quando questo è possibile.

Per un cliente americano che vive e lavora all’estero, la società offshore a Cayman può offrire considerevoli vantaggi fiscali.  Queste agevolazioni fiscali dei servizi finanziari sopra espressi non sono fondati sul segreto.

Esse ti offrono una stabilità politica ed economica, una assistenza fiscale invidiabile, un habitat bancario stabile. Le bancario offshore a Cayman offrono all’investitore ottime offerte, non propongono offerte di backroom. Per questa ragione gli abitanti delle Isole si sentono offesi, quando vengono etichettati come un rifugio fiscale.

Le loro isole sono solamente un paese fiscale neutro che non nasconde nulla, ma agevola chi vuole fare dei grandi oppure modesti investimenti.  Fiscale e ricchezza nelle Isole Cayman con un conto bancario offshore

Molte società di gestione del patrimonio internazionale hanno uffici a Cayman, tra cui Butterfield Bank, Barclays Private Bank, HSBC, Royal Bank of Canada, Scotiabank ed il braccio di asset amministrativa della Cayman National Bank, l’unica banca con edificio a Cayman.

Queste società possono fornire l’accessibilità a una vasta gamma di opzioni d’investimento e avranno confidenza con le questioni fiscali e regolamentari del tuo paese d’origine.

Ad esempio, se vuoi prendere l’IRA offshore, puoi accodarsi con il comando di Mr. Romney ed adoperare una struttura delle isole Cayman.

Se volete aprire un conto bancario offshore nelle Isole Cayman, vi presento un elenco delle principali società di amministrazione del patrimonio:

Conto bancario a Cayman National

La prima regola da seguire è quella di non aprire mai un conto bancario offshore in una fondazione con un ramo negli Stati Uniti.  Per questa ragione, e grazie alle diverse scelte di investimento, vi suggerisco la Banca Nazionale Cayman (CNB) e la Fidelity Bank a coloro che vogliono un conto bancario offshore nelle isole Cayman. Nata nel 1974, la CNB ha un ricchezza di oltre 1 miliardo di dollari “circa 1,25 miliardi di dollari USA” e un capitale netto di 80 milioni di CI. I depositi complessivi sono stati CI 982 milioni, in crescita del 13% rispetto all’anno passato. Il dollaro CI è fermato al dollaro statunitense da US $ 1,25 a CI $ 1.

Le grandezza e la sicurezza offerte da Cayman National sono maggiori alla maggior parte delle preferenze bancarie offshore regionali o locali.  Cayman National propone i servizi di gestione patrimoniale e business banking agli individui statunitensi che operano tramite strutture fiscali conformi.

È indispensabile adoperare un esperto fiscale statunitense “come il Premier” oppure un avvocato statunitense per creare la tua società e aprire un conto bancario offshore nelle isole Cayman con CNB.

L’uso di un incorporatore on-line che non è accettato dalla banca produrrà notevoli ritardi e ulteriori requisiti di segnalazione. Dopo aver consegnato i documenti alla CNB, questa apre un conto anche se li riceve con un corriere, pertanto l’intervista personale non è solitamente richiesta. I certificati devono essere notificati, ma non è richiesto un apostolo. CNB non addebita nulla al momento dell’apertura di un conto.

Per aprire un conto bancario offshore nelle Isole Cayman ecco i documenti richiesti:

  • copia non nota del tuo passaporto,
  • copia notarizzata di una bolletta dove vi è scritto il tuo nome e indirizzo di casa, Telecom, Enel ecc… (non P.O. Boxes e non più vecchio di due mesi,
  • copia non notificata della tua fiducia o della società offshore
  • applicazione completata,
  • riferimento alla conformità fiscale Usa e modulo IRS W8-BEN, se applicabile,
  • copia non nota della tua dichiarazione bancaria,
  • lettera di riferimento della banca,
  • lettera di riferimento personale o aziendale, e
  • il documento di buona prestazione sarà sollecitato se la vostra struttura è più vecchia di un anno.

Una volta deciso il tuo conto bancario offshore, potresti incrementare un broker offshore con OneTradeEx. I clienti hanno trovato piattaforma di trading on-line molto efficiente e le loro tariffe equilibrate per un commerci internazionale.

OneTradeEx propone una gamma completa di preferenze commerciali e prodotti di investimento in oltre 100 centri di mercato in 23 paesi con accessibilità diretta a obbligazioni, titoli, futures, mestieri di valute, ETF e fondi e prodotti strutturati moderni.

I “Servizi” di FATCA “Foreign Account Tax Compliance Act”  Dal 1 giugno 2014, le istituzioni finanziarie di tutto il mondo sono obbligate a riferire la maggior parte delle transazioni che eseguono le persone statunitensi al Servizio Revenue interno.

Il FATCA” (Foreign Account Tax Compliance Act” richiede che le banche offshore riportino tutti i conti americani con più di US $ 50.000 in attività. Sinora, 50 paesi, tra cui le Isole Cayman, hanno firmato questa normativa. Cayman ha firmato un accordo e tutte le misure di conformità sono state realizzate, American può aprire un account bancari offshore nelle Isole Cayman senza nessun tipo di problema.

Dopo l’apertura di un conto bancario offshore nelle Isole Cayman avrete massimi benefici non vi pentire assolutamente di questa scelta senza dubbio positiva, per il vostro capitale…sia piccolo che grande.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *